Iniziano gli Europei di calcio

Iniziano gli Europei di calcio

Europei al via il 14 giugno in Germania. L’Italia, campione in carica, affronta un girone difficile. Inghilterra e Francia favorite. Le cose da sapere

Sono trascorsi meno di tre anni dalla storica vittoria dell’Italia agli Europei di calcio del 2021, posticipati di un anno a causa della pandemia. Dal 14 giugno, il titolo di campione d’Europa sarà nuovamente conteso con l’edizione 2024 in Germania: ventiquattro squadre partecipanti, dieci città ospitanti, un mese di torneo e finale il 14 luglio all’Olympiastadion di Berlino. La Germania, nazione ospitante, aprirà il torneo contro la Scozia il 14 giugno. L’Italia esordirà contro l’Albania il 15 giugno a Dortmund. I sei gruppi del torneo vedranno avanzare le prime due squadre di ogni girone e le quattro migliori terze, con un formato identico a quello dell’ultima edizione. Le partite della fase a gironi si terranno ogni giorno fino al 26 giugno, seguite da due giorni di riposo prima della fase a eliminazione diretta che include ottavi, quarti, semifinali e finale.

Europei
I gironi di Euro 2024 – Wansport Newsroom

Come ci arriva l’Italia

Rispetto a tre anni fa, l’Italia ha visto notevoli cambiamenti, a partire dall’allenatore. Luciano Spalletti ha sostituito Roberto Mancini, che ha lasciato la Nazionale per diventare il commissario tecnico dell’Arabia Saudita tra molte polemiche. Spalletti, vincitore del campionato di Serie A con il Napoli, sta cercando di implementare un gioco organizzato e piacevole anche in Nazionale. Molti dei campioni del 2021 non sono più presenti, inclusi Ciro Immobile, Lorenzo Insigne, Marco Verratti, Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci. Inoltre, vi sono assenze per infortunio come Destiny Udogie, Francesco Acerbi, Giorgio Scalvini, Nicolò Zaniolo e Domenico Berardi.

Embed from Getty Images

Attaccanti e centrocampisti

Durante le qualificazioni, la Nazionale ha faticato a trovare un centravanti affidabile. Gianluca Scamacca dell’Atalanta ha mostrato una buona forma recentemente e potrebbe diventare il titolare, con Mateo Retegui del Genoa come alternativa. Spalletti punta molto su Federico Chiesa e Jorginho, decisivi a Euro 2021. A centrocampo, probabilmente sceglierà i dinamici Davide Frattesi e Nicolò Barella dell’Inter.

Difesa e aspettative

In difesa, nonostante alcune incognite, l’Italia potrà contare su Alessandro Bastoni e Giovanni Di Lorenzo. Gianluigi Donnarumma sarà confermato come portiere, nonostante i miglioramenti di Guglielmo Vicario del Tottenham. La squadra non è considerata tra le favorite e sta attraversando un ricambio generazionale senza giovani immediatamente riconoscibili come campioni. Il girone dell’Italia è impegnativo, con Spagna e Croazia oltre all’Albania.

Embed from Getty Images

Le avversarie del girone

L’Albania, alla sua seconda partecipazione agli Europei, ha completato un sorprendente girone di qualificazione con otto vittorie consecutive. Allenata dal brasiliano Sylvinho, ex vice di Roberto Mancini, la squadra adotta un gioco offensivo, con molti difensori e centrocampisti titolari provenienti dalla Serie A italiana. La Croazia, pur contando su una “generazione d’oro” invecchiata, rimane pericolosa. Luka Modric ha 38 anni, Ivan Perisic 35, mentre Marcelo Brozovic e Mateo Kovacic hanno rispettivamente 31 e 30 anni. Tra i giovani promettenti, Josko Gvardiol, 22 anni, è il difensore più costoso della storia, acquistato dal Manchester City per 90 milioni di euro. La Spagna di Luis de la Fuente, fresca vincitrice della Nations League, combina l’esperienza di Alvaro Morata, Dani Carvajal e Aymeric Laporte con il talento dei giovani Pedri e Lamine Yamal. Non è tra le prime favorite, ma è considerata una forte candidata.

Embed from Getty Images

Le favorite

Secondo esperti, algoritmi e agenzie di scommesse, Inghilterra e Francia sono le principali candidate alla vittoria finale. L’Inghilterra, che arrivò in finale contro l’Italia nel 2021, ha visto emergere nuovi talenti come Jude Bellingham del Real Madrid e il prolifico attaccante Harry Kane, che ha segnato 36 gol con il Bayern Monaco. Phil Foden e Declan Rice sono diventati giocatori più maturi e completi, contribuendo a una squadra sempre più forte. La Francia, allenata da Didier Deschamps, ha un impressionante record con un Mondiale vinto nel 2018 e finali raggiunte sia nel 2022 che nel 2016. La squadra può contare su Kylian Mbappé, considerato uno dei migliori giocatori al mondo, recentemente trasferitosi al Real Madrid. Inoltre, il ritorno di N’Golo Kante a centrocampo sarà cruciale per gli equilibri della squadra. La Germania, sotto la guida di Julian Nagelsmann, è pronta a riscattarsi dopo le deludenti eliminazioni degli ultimi tornei. Questo sarà l’ultimo torneo per Toni Kroos, uno dei centrocampisti più forti degli ultimi quindici anni, e potrebbe essere il momento della consacrazione internazionale per il giovane Jamal Musiala, 21 anni. Altre squadre con ambizioni di vittoria includono la Spagna, il Portogallo di Cristiano Ronaldo, l’Olanda, il Belgio e naturalmente l’Italia. Queste squadre, ricche di talenti e con una storia di successi, rappresentano serie minacce per le favorite e potrebbero riservare sorprese nel corso del torneo.

Embed from Getty Images

Le prime volte

Una sola squadra debutta agli Europei: la Georgia di Khvicha Kvaratskhelia, attaccante del Napoli e figura chiave per lo scudetto della scorsa stagione. Allenata dall’ex difensore francese Willy Sagnol, la squadra si è qualificata tramite i playoff. Recentemente, i giocatori hanno partecipato alle proteste contro la legge sugli “agenti stranieri”, che obbliga i media e le ONG con oltre il 20% di finanziamenti esteri a registrarsi come entità che «perseguono gli interessi di una potenza straniera». Anche l’Ucraina si è qualificata tramite i playoff e questo sarà il primo grande torneo per la nazionale dopo l’invasione russa del febbraio 2022.

Embed from Getty Images

Giovani molto attesi

I grandi tornei internazionali offrono l’opportunità di vedere giovani talenti emergenti in azione. Tra i più attesi agli Europei 2024 ci sono Florian Wirtz, centrocampista offensivo del Bayer Leverkusen, Xavi Simons del Lipsia, e il talentuoso inglese Cole Palmer del Chelsea. Inoltre, l’attaccante danese Rasmus Hojlund, trasferitosi dall’Atalanta al Manchester United per oltre 70 milioni di euro, e lo spagnolo Lamine Yamal, esterno del Barcellona che compirà 17 anni il giorno dopo la finale, sono già sicuri di far parte delle rispettive squadre nazionali. Vincenzo Montella, allenatore della Turchia, deve ancora decidere se includere Kenan Yildiz della Juventus e Arda Guler del Real Madrid, entrambi nati nel 2005.

Sei un centro sportivo? Scopri tutto quello che Wansport™ può fare per te!

Wansport